il blog

di Cartomanti a bassissimo costo

Re di Coppe: il significato nei Tarocchi

Il Re di Coppe nei Tarocchi, come le altre carte della corte delle Coppe, rappresenta l’emotività, la creatività e l’inconscio. Viene raffigurato come un re, seduto sul suo trono oppure su un blocco di pietra grigia, che mostra un atteggiamento calmo mentre il mare intorno a lui è in tempesta e scosso dalle onde.

Il pesce, che spesso troviamo a sinistra del Tarocco, è il simbolo dello spirito e della creatività e rappresenta anche l’equilibrio tra la coscienza e l’inconscio.

Re di Coppe significato nei Tarocchi

A differenza delle altre carte che lo precedono, il Re di Coppe è padrone dei propri sentimenti e ha trovato il giusto equilibrio tra le emozioni e l’intelletto.

È anche portato a dimostrare compassione e ad essere gentile con gli altri, pertanto la sua carta indica anche dei forti legami in quelle relazioni che sono basate sulla temperanza e sulla comprensione.

Se il consultante sta affrontando delle sfide e pesca il Re di Coppe durante un consulto, significa che ha bisogno di trovare un equilibrio e di controllare maggiormente le sue emozioni.

Il Re di Coppe inoltre lo incoraggia a riconsiderare i suoi rapporti con gli altri e a consolarli, soprattutto se stanno affrontando un momento difficile come un lutto oppure un trasloco problematico.

A volte questo re può raffigurare un uomo più esperto e che apparirà nella vita del richiedente il consulto. Potrebbe essere un uomo d’affari, di legge o una personalità, gentile e desideroso di aiutarlo, che lo spingerà ad assumersi le responsabilità delle proprie azioni.

Se invece il richiedente sta vivendo un momento difficile e conducendo parecchie battaglie a livello interiore, il Re di Coppe gli suggerisce di non farsi influenzare dall’energia negativa degli altri e di rimanere fermo sui suoi obiettivi.

Re di Coppe al rovescio: cosa significa nei Tarocchi

Se durante il consulto dei Tarocchi il Re di Coppe appare al rovescio, ciò significa che una persona tossica, che ormai fa parte del suo passato, sta esercitando ancora un notevole controllo sulle sue emozioni (può essere ad esempio un ex fidanzato che impedisce alla donna di intraprendere una nuova storia d’amore oppure un famigliare con cui il richiedente ha deciso di chiudere i rapporti, ma che è ancora presente).

Re di Coppe Tarocchi
Re di Coppe (Tarocchi)

Un Re di Coppe rovesciato può anche significare che il richiedente è una persona matura e amorevole, che però ha lasciato che le emozioni prendessero il controllo della sua vita.

Potrebbe anche indicare problemi di alcolismo o una delusione, come anche una relazione con una persona dipendente da lui e che lo fa sentire intrappolato.

Oppure, e questo è un altro caso da non sottovalutare, il richiedente potrebbe essere impegnato in una lotta con delle persone negative e che cercano di sviarlo dal cammino che ha scelto con i loro inganni.

Il Re di Coppe sottosopra può anche essere letto come un avvertimento, soprattutto se il richiedente sta passando un periodo difficile in amore: in questo caso il re gli sta dicendo che i suoi sentimenti sono confusi e fuori controllo e che deve fare attenzione ai messaggi contraddittori che sta mandando al partner, perché potrebbero essere mal interpretati oppure portare verso il naufragio della relazione.

In questo caso il consultante, se vuole dare una possibilità alla sua storia d’amore, deve prendersi un po’ di tempo per guardarsi dentro e lavorare sui suoi sentimenti.

Da ultimo, ma non meno importante, se il consultante è una persona molto emotiva e che si lascia trascinare dalla corrente degli eventi senza opporre resistenza, il Re di Coppe rovesciato potrebbe essere anche letto come un suggerimento a riprendere il controllo e ad assumersi le sue responsabilità.

Probabilmente, al momento del consulto con i Tarocchi, il richiedente è come una nave senza meta e che passa con troppa facilità da un punto di vista ad un altro, come se non riuscisse a prendere una decisione.

Da una parte vorrebbe fare qualcosa per prendere in mano la propria vita e riportarla sui giusti binari, mentre dall’altra preferisce lasciare tutto al caso e aspettare che l’Universo gli dia una risposta.

Il Re di Coppe rovesciato quindi, assumendo un tono paternalistico ma accomodante e sensibile, lo invita ad essere più responsabile e ad esercitare un maggiore controllo sulle emozioni.

Lascia un commento